Valore legale dei messaggi email whatsapp e sms nel processo

Valore legale dei messaggi nel processo penale

Sapete quale è il valore legale email, sms, WhatsApp e audio?

Se per qualche tempo questa materia è rimasta nebulosa e incerta, sono intervenute alcune sentenze della Corte di Cassazione a chiarire alcuni aspetti relativi al valore legale email, sms, WhatsApp e audio.

Si tratta delle sentenze della Corte di Cassazione n. 49016/2017 e della più recente sentenza n. 19155/2019.

Per coloro che siano smartphone dipendenti, sarà un aspetto da considerare da questo momento in avanti, durante lo scambio di conversazioni, messaggi WhatsApp, sms ed email.

A sentire la Consulta, infatti, questi hanno pieno valore di prova legale.

Ciò significa che messaggi ricevuti e spediti da WhatsApp e a mezzo email o sms sono considerati idonei a essere introdotti a processo, che sia civile o penale: messaggi offensivi, dal contenuto minaccioso o inappropriato potranno essere utilizzati per agire tramite via legale contro il mittenti.

Ormai, era cosa ben nota che le conversazioni scambiate su WhatsApp hanno valore di prova legale, ma cosa altrettanto fondamentale è che perché le relative chat possano essere utilizzate in sede di giudizio deve essere acquisito il supporto telematico.

Inoltre, è stata ugualmente riconosciuto il valore di piena prova anche per quanto concerne sms ed email, che possono essere disconosciuti solo tramite generica contestazione presentata dall’avvocato.

Data la diffusione di tale strumenti di comunicazione, è evidente la portata di queste pronunce e i loro risvolti pratici.

Ciò consentirà di acquisire informazioni testuali, immagini e registrazioni audio scambiate via WhatsApp, via email e via sms.

In questo modo, si apre la porta ad elementi che possono essere fondamentali per la risoluzione di un caso giudiziale e che prima erano lasciati un po’ troppo ai margini, considerando la loro effettiva diffusione tra le persone.

Tuttavia, dove vi è un riconoscimento, vi è anche la definizione di limiti, per far sì che sia garantita la veridicità e l’affidabilità delle chat.

In particolare, ciò avverrebbe solo attraverso l’esame diretto del supporto tecnologico che le ospita.

Valore legale email ed sms

Una sentenza della Cassazione, la n. 19155/2019, ha attribuito pieno valore probatorio in sede di giudizio ad sms e email, facendole rientrare tra le riproduzioni meccaniche ex art. 2712 cc.

I fatti provati attraverso sms ed email, quindi, fanno piena prova in giudizio.

La controparte può, però, disconoscerli attraverso contestazione, per dimostrarne con elementi chiari, espliciti e ben argomentati la non conformità tra sms o email e la realtà.

Valore legale conversazioni WhatsApp

La Cassazione ha stabilito già dal 2017 che le conversazioni delle chat di WhatsApp hanno valore di prova legale, ma anche che perché possano essere introdotte e utilizzate in giudizio è necessario che vi sia l’acquisizione del supporto telematico attraverso il quale vi è stata la comunicazione.

Questo orientamento è stato confermato e consolidata dalla giurisprudenza successiva, che ha ritenuto i contenuti della chat di WhatsApp, tra cui immagini, messaggi di testo, registrazioni audio e video, come memorizzazione di fatti storici e, pertanto, perfettamente rientranti nel catalogo di prove documentali in base a quanto sancito dall’articolo 234 del Codice di Procedura Penale.

In virtù dell’art. 234 cpp, infatti, è ammesso acquisire in giudizio anche documenti rappresentanti fatti o persone attraverso riproduzioni fotografiche, cinematografiche e fonografiche o altro mezzo idoneo.

Ha precisato, però, che perché questi contenuti possano avere valore legale, si debba verificare l’acquisizione al processo dello smartphone.

Metodi di introduzione delle conversazioni a processo

Assunto che ormai questi mezzi costituiscono prova in giudizio a tutti gli effetti, il problema effettivo è quello di dimostrare la genuinità del messaggio.

Per genuinità si intende l’effettiva provenienza dello stesso dal cellulare da cui è stato ricevuto o spedito.

Per farlo, esistono diversi sistemi.

Acquisizione dello smartphone

Solo con l’acquisizione materiale dello smartphone è possibile avere la certezza del contenuto.

Infatti, pur volendosi presentare una rappresentazione fotografica o fonografica, è necessario presentare anche lo smartphone, altrimenti queste non hanno valore.

Solo con l’esibizione dello smartphone è possibile dare la certezza della effettiva genuinità del contenuto della conversazione.

Screenshot

Lo screenshot consiste nel fotografare dal cellulare la schermata del display contenente il messaggio incriminato.

Lo screen va stampato o allegato al fascicolo su chiavetta usb.

La copia cartacea o digitale di un documento informatico è una riproduzione meccanica allo stesso modo in cui lo è una fotocopia: può essere considerata prova solo se non contestata dalla controparte.

La validità della conversazione potrà essere, e nella maggior parte dei casi lo sarà, contestata dalla controparte, ma la Corte ha stabilito che ciò sarà possibile solo per fondati motivi, come nel caso in cui manchi una parte centrale del testo, l’indicazione del mittente o la data.

Se la contestazione va a buon fine, il materiale non è più utilizzabile in quel processo e il messaggio non sarà considerato prova.

Testimonianza delle chat

L’introduzione delle conversazioni a processo può avvenire anche facendo leggere i messaggi ad un terzo, che sia disposto a testimoniare il loro contenuto in giudizio sotto giuramento.

Questo sistema è ritenuto di certo più sicuro dell’acquisizione tramite screenshot.

In questo caso, il messaggio entra a processo sotto forma di prova testimoniale, ma è ammessa solo quando si tratta di un teste diretto, mai di un teste de relato, cioè indirettamente a conoscenza del contenuto tramite altre persone: cioè è ammesso solo quando il soggetto sia un testimone oculare di testo o immagini.

Anche in questo caso, in sede di controinterrogatorio, l’avvocato della controparte può agire per far cadere il testimone con domande studiate appositamente.

Trascrizione delle conversazioni

Anche la trascrizione delle conversazioni è ritenuta valida, ma la controparte può contestarla e richiedere la perizia sulla sua veridicità da parte di un tecnico nominato d’ufficio dal giudice.

Al tecnico sarà consegnato lo smartphone per verificare quanto richiesto dalla controparte: questo dovrà riportare il testo su un documento ufficiale cartaceo, che fa piena prova in giudizio.

In conclusione, asserito ormai il valore probatorio di sms, conversazioni WhatsApp e email, sarà ancora più importante fare attenzione a quanto si scrive e si invia dal proprio dispositivo ad un altro.

Se volete evitare di ritrovare presentate contro di voi le vostre stesse parole, badate a quanto scrivete!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

METTI AL SICURO LE TUE COMUNICAZIONI

Crypty Secure

Crypty Secure

Azienda leader nella sicurezza delle comunicazioni.

ULTIMI POST

CRYPTY TALK

MESSAGGISTICA E CHIAMATE SICURE CONTRO LE INTERCETTAZIONI
BEST APP

CRYPTY BOX

PER NAVIGARE IN MODO SICURO E PROTETTO
BEST APP

ISCRIVITI A CRYPTY NEWS

Ricevi info e news sul mondo della sicurezza delle comunicazioni
come possiamo nascondere chat whatsapp

Nascondere chat WhatsApp: scopriamo come!

Nascondere le chat WhatsApp è un qualcosa a cui tutti, prima o poi, ricorrono.
Come fare non è difficile da capire e, anzi, nascondere le chat WhatsApp è più semplice di quanto si possa pensare e può tornare utile per nascondere messaggi di natura privata e personale ad occhi di curiosi e indiscreti.

Leggi di più
App per spiare cellulare iphone e android

Come spiare un cellulare: le migliori app per Android e iOS

Vi siete mai chiesti come spiare un cellulare?
Nei tempi recenti, le stesse tecnologie che hanno permesso di trasformare le comunicazioni e renderle più rapide ed efficiente, hanno anche comportato una maggiore esposizione a nuovi rischi e la ricerca delle modalità e delle tecniche su come spiare un cellulare sono tra le più effettuate sul web.

Leggi di più
Valore legale dei messaggi email whatsapp e sms nel processo

Valore legale dei messaggi nel processo penale

Sapete quale è il valore legale email, sms, WhatsApp e audio?
Se per qualche tempo questa materia è rimasta nebulosa e incerta, sono intervenute alcune sentenze della Corte di Cassazione a chiarire alcuni aspetti relativi al valore legale email, sms, WhatsApp e audio.

Leggi di più
Chiudi il menu