Intercettazioni e tabulati telefonici

Tabulati telefonici: chi può richiederli e come difendersi

I tabulati telefonici possono essere uno strumento pericoloso se finiscono nelle mani sbagliate.

Ma come fare per evitare che ciò avvenga e, anzi, per evitare che vi siano dei tabulati telefonici a cui poter accedere?

Proprio per rispondere a queste domande, oggi vogliamo spiegarvi in cosa consiste un tabulato telefonico, quale ne è il contenuto, chi può avervi accesso e come evitare problemi legati ad esso.

 

Tabulati telefonici cosa sono

Quando parliamo di tabulati telefonici, intendiamo delle basi dati simili a delle tabelle, che contengono quelli che prendono il nome di dati esterni di comunicazione.

In sostanza, si tratta di documenti che contengono i dettagli delle comunicazioni scambiate da un determinato numero di cellulare in un dato periodo di tempo, quali chiamate, SMS e traffico dati.

Contenuto dei tabulati

Cosa contengono

I dati esterni di comunicazione contenuti in un tabulato telefono riguardano una serie di informazioni, quali:

  • il numero di telefono del chiamante, cioè di chi effettua la comunicazione;
  • il numero di telefono del chiamato, cioè di chi riceve la comunicazione;
  • la tipologia di comunicazione, che può essere una chiamata, un SMS o una chiamata persa;
  • la durata della comunicazione, indicata in minuti e secondi in caso di chiamata o come durata zero in caso di SMS o chiamate perse.

Il contenuto del tabulato può riportare ulteriori informazioni, se fa riferimento ad utenze mobili, in particolare:

  • la BTS agganciata nel corso della chiamata: BTS è l’acronimo di Base Transceiver Station, in italiano Stazione Radio Base; durante ogni chiamata, il cellulare chiamante si aggancia ad una cella telefonica, per cui, attraverso il meccanismo di triangolazione, è possibile individuare in quale zona geografica si trovasse l’interlocutore al momento della chiamata e, di conseguenza, risalire alla sua posizione;
  • il codice IMEI dello smartphone o del cellulare utilizzato per la comunicazione;
  • il codice ICCID della SIM utilizzata.

Ecco allora che, da un semplice tabulato, è possibile risalire ad una serie di informazioni fondamentali sulla chiamata effettuata, in particolare con riferimento alla posizione delle antenne BTS e ai dati relativi all’intestazione delle utenze in contatto.

Le informazioni sono le stesse anche in caso di traffico dati.

Cosa NON contengono

Individuato quale è il contenuto di un tabulato telefonico, va precisato ciò che, al contrario, questo non contiene.

Infatti, tramite richiesta di un tabulato, non è possibile ottenere:

  • la registrazione della chiamata effettuata;
  • la copia dei messaggi SMS scambiati;
  • le informazioni relative alle mail inviate e ricevute;
  • i dati dei siti web visitati;
  • le informazioni e il contenuto dei messaggi scambiati su Whatsapp.

In sostanza, dunque, il tabulato non fornisce dati relativi alla comunicazione e al suo contenuto, ma solo i dati esterni ad essa.

Attraverso esso, si risale all’esistenza di una comunicazione, se ne può dedurre, anche se in modo approssimativo, la posizione e la zona geografica in cui si trovava la persona al momento in cui questa si è tenuta e il codice di dispositivo mobile e SIM utilizzati per la chiamata, il messaggio o il traffico dati su Internet.

Inoltre, va tenuto presente che gli operatori telefonici possono mettere a disposizione solo i tabulati telefonici delle comunicazioni dei propri utenti, ma non conservano copia di chiamate ed SMS, in quanto in tal caso si tratterebbe di una vera e propria intercettazione di traffico telematico, non di un semplice tabulato telefonico.

Le restrizioni, però, riguardano anche gli stessi tabulati: infatti, gli operatori possono conservarli solo per un determinato periodo, che varia a seconda che il tabulato sia relativo a chiamate e SMS, a chiamate perse o al traffico dati.

Come acquisire un tabulato: chi può richiederlo

La richiesta dei tabulati telefonici è prassi consueta dell’Autorità Giudiziaria per i casi di omicidio e altri crimini.

In questi casi, viene richiesta copia dei tabulati direttamente al gestore telefonico, in modo da individuare i dati di contatto, quali siano stati i contatti recenti della vittima, quali le sue posizioni registrate e, in particolare, quale fosse la posizione di altre utenze al momento dell’avvenuto decesso.

Ogni operatore ha dei canali dedicati per collaborare con l’Autorità Giudiziaria e rendere più semplice e immediata l’acquisizione di tabulati telefonici di qualunque operatore.

Anche nel vostro piccolo, però, potete ottenere i tabulati telefonici di una serie di operatori.

Tabulati telefonici Telecom Tim

Se il vostro operatore telefonico è TIM, il dettaglio delle vostre chiamate è consultabile direttamente dal sito della TIM da cui è possibile visualizzare o scaricare i tabulati telefonici TIM.

Vi basterà andare nella pagina principale, cliccare su MyTIM, inserire user e password per collegarvi al vostro account.

Una volta collegati, verificate che in alto sia selezionata la scheda MyTIM Mobile, selezionate la voce Controllo costi e poi quella di Dettaglio e costi traffico.

A questo punto, potete scegliere il periodo di vostro interesse sia selezionando le opzioni prefissate sia scegliendo di impostare le date manualmente con Analisi dal.

Inoltre, potrete scegliere se visualizzare solo il dettaglio delle chiamate o se scaricare il dettaglio del traffico in PDF, cliccando su Download.

È possibile accedere ai vostri tabulati anche tramite app: effettuato l’accesso, cliccate l’icona della griglia in basso a destra e poi la voce Movimenti.

Da qui, selezionate la scheda Traffico e scegliete il periodo a cui siete interessati, scegliendo questa volta tra gli ultimi 7 giorni o gli ultimi 30 giorni.

Da sito web e app, avrete accesso ai tabulati risalenti ai due mesi antecedenti e le ultime 3 cifre del numero chiamato sono oscurate.

Per avere, invece, il tabulato di periodi precedenti e/o con i numeri visibili per intero, dovrete farne richiesta all’operatore per una copia cartacea.

In questo caso, andate sulla sezione Moduli del sito web, cliccate su Scaricare relativo sotto la voce Richiesta documentazione traffico.

Scaricate il modulo in PDF e compilatelo in ogni campo, per poi inviarlo tramite posta a questo indirizzo:

TIM Servizio Clienti, Casella Postale 555 00054 – Fiumicino RM.

Tabulati telefonici 3

Anche per gli utenti Tre, è possibile visualizzare il tabulato telefonico accedendo all’Area clienti del sito o tramite app Area Clienti Tre.

Una volta collegati al sito, accedete alla vostra area clienti, selezionate la voce Controllo costi e poi Dettaglio traffico.

Scegliete l’intervallo di vostro interesse tra:

  • ultimo giorno;
  • ultima settimana;
  • ultimi 7 giorni e parziale mese in corso.

A questo punto, premete Visualizza e accedete al tabulato telefonico di vostro interesse; in alternativa, potete scaricarlo in PDF o formato XLS premendo il relativo bottone di download.

Se volete scaricare il tabulato dall’app, selezionate nel menu della schermata principale la voce Offerta e traffico, cliccate su Dettaglio traffico e scegliete una delle opzioni relative al periodo di tempo o optate per Ricerca avanzata per risalire ad un periodo di tempo specifico.

Nel caso in cui volesse copia cartacea dei tabulati, è possibile effettuare la richiesta tramite fax al numero 800 179 800, indicando: il numero di telefono Tre, il periodo di interesse, che non deve andare oltre i 6 mesi antecedenti la data della richiesta, l’indirizzo a cui ricevere copia del tabulato e l’allegato con copia fronte/retro di un vostro valido documento di riconoscimento.

Tabulati telefonici Wind

Anche per coloro che vogliano risalire ai tabulati Wind, è possibile accedervi tramite sito web della Wind o tramite l’app MyWind.

Sul sito Wind, accedete alla vostra area personale, selezionate la voce Il tuo traffico e la freccia rivolta verso il basso sotto la voce Ricarica, cliccando su Chiamata voce.

A questo punto, visualizzerete il dettaglio chiamate effettuate sul vostro numero, mentre potete scaricare il tabulato in formato XLS cliccando su Salva.

Come già accennato, anche l’app MyWind dà la possibilità di ottenere i tabulati telefonici, accedendo all’app e selezionando la voce Traffico e costi del menu a tendina e l’opzione Voce.

Se siete clienti Wind Ricaricabile, il dettaglio chiamate risale agli ultimi 30 giorni; se siete clienti Wind in abbonamento, il tabulato arriva fino agli ultimi 6 mesi se accedete dal sito o agli ultimi 30 giorni se accedete da app.

I numeri presenti nel dettaglio chiamate risultano con le ultime tre cifre oscurate.

Per avere il dettaglio traffico in chiaro, potete fare richiesta scritta con copia del documento di identità inviando una raccomandata all’indirizzo:

Wind Telecomunicazioni S.p.A. – Casella Postale 14155, Ufficio Postale Milano 65, 20152 Milano (MI).

Tabulati telefonici Vodafone

Per i tabulati Vodafone, accedete al sito web della compagnia, andate al box Traffico e consumi e selezionate Controllo costi e poi Dettaglio traffico.

Scegliete il periodo di tempo che volete visualizzare dal menu a tendina o indicatelo manualmente, poi confermate.

Selezionate il tipo di traffico da visualizzare e cliccate su Dettagli per accedere al vostro dettaglio delle chiamate.

Il tabulato è scaricabile anche in formato PDF, XLS o CSV premendo sul bottone Download in basso.

Anche tramite app My Vodafone potete accedere al dettaglio chiamate, premendo sulla voce Spesa e traffico del menu, selezionando anche qui il periodo di tempo di interesse.

In questo modo, si può avere il dettaglio delle chiamate effettuate in Italia e all’estero nei 180 giorni antecedenti.

Per avere il dettaglio delle chiamate in entrata, questo può essere richiesto solo in ambito del procedimento penale al costo di 23,68€ + IVA per ogni periodo e utenza, con richiesta inviata tramite fax al numero 06 509 23 705 o tramite posta all’indirizzo:

Vodafone Italia S.p.A. Security Operations & Privacy – Ufficio Indagini Difensive & Forensi, Via della Grande Muraglia,75 – 00144 Roma.

Analisi dei tabulati telefonici

Analizzare un tabulato telefonico è importante per capirne e sfruttarne in modo adeguato i dati in esso contenuti.

Per cominciare, la prima cosa è verificare che il tabulato sia stato correttamente acquisito e per “correttamente” intendiamo la necessità che ciò sia avvenuto nel rispetto degli standard propri dell’informatica forense.

Ricordiamo che si parla pur sempre di dati digitali e, in quanto tali, vanno acquisiti in formato digitale: la stampa in formato cartaceo è valida come supporto in occasione di un’udienza, ma l’acquisizione deve avvenire digitalmente.

Infatti, la versione digitale del tabulato permette di mantenere intatti i dati di questo e di evitare e impedire eventuali alterazioni.

Al contrario, invece, attraverso la copia cartacea del tabulato, non è possibile verificare se i dati contenuti in esso siano genuini o derivanti da alterazioni, volontarie o involontarie che siano.

Un esempio di alterazione involontaria può essere il caso di una cancellazione accidentale di alcune informazioni in corso di stampa.

Utilizzo dei tabulati

Per quanto riguarda l’utilizzo che ne viene fatto, la versione digitale del tabulato telefonico può essere analizzata in modo diverso a seconda delle esigenze.

Di base, i motivi principali per cui si ricorre ad analisi dei tabulati sono:

  • individuare se i dati che ne risultano siano compatibili o incompatibili con determinate posizioni geografiche;
  • ricostruire la rete di relazioni tra i contatti di diverse utenze e, quindi, tra più persone.

Perizie sui tabulati

Tendenzialmente, si ricorre alla perizia avente ad oggetto un tabulato telefonico in casi specifici, quali quelli di omicidio e istigazione al suicidio, quelli di criminalità organizzata e di associazione per delinquere in generale e quelli che riguardano ricerche di persone scomparse.

La perizia consiste in un’analisi del contenuto dei dati del tabulato sottoposto ad esame e ciò può avvenire attraverso alcuni strumenti o software concepiti ad hoc e pensati per analizzare e ricercare le informazioni desiderate in modo ottimale.

Quando si tratta di dover ricostruire posizioni geografiche, il tabulato telefonico può dare informazioni non sempre precise, per cui è necessario procedere ad un campionamento sul territorio alla ricerca di riscontri con quanto contenuto in esso.

Infatti, la posizione geografica individuata in base al raggio di copertura di una BTS è approssimativa: questa misura può variare per una serie di motivi, che vanno dalle condizioni climatiche alle caratteristiche del territorio, passando per contesto urbano e per eventi tenuti in zona, ma anche per motivi di malfunzionamento di altre antenne BTS o per qualunque altro fatto in grado di incidere sull’esattezza e sulla nitidezza del raggio di copertura.

Come proteggere i propri tabulati

Da quanto avete appena letto, è facile intuire come la possibilità che i vostri tabulati telefonici con i relativi dati e dettagli di chiamata potrebbero facilmente finire in mani altrui, in primis in quelle dell’Autorità Giudiziaria.

Per evitare che ciò avvenga, esistono una serie di applicazioni, che permettono di mantenere il totale anonimato delle vostre comunicazioni.

Una di queste è Crypty Talk: un’app per smartphone ideata dalla Crypty Secure, che garantisce l’anonimato e la riservatezza di chiamate, messaggi e traffico dati, in modo che questi siano tenuti a riparo da richieste di tabulati o da eventuali intercettazioni.

Inoltre, ricorrendo alle VPN, è possibile addirittura alterare la vostra posizione, così da risultare in una parte del globo completamente diversa da quella effettiva.

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

METTI AL SICURO LE TUE COMUNICAZIONI

Crypty Secure

Crypty Secure

Azienda leader nella sicurezza delle comunicazioni.

ULTIMI POST

CRYPTY TALK

MESSAGGISTICA E CHIAMATE SICURE CONTRO LE INTERCETTAZIONI
BEST APP

CRYPTY BOX

PER NAVIGARE IN MODO SICURO E PROTETTO
BEST APP

ISCRIVITI A CRYPTY NEWS

Ricevi info e news sul mondo della sicurezza delle comunicazioni
come possiamo nascondere chat whatsapp

Nascondere chat WhatsApp: scopriamo come!

Nascondere le chat WhatsApp è un qualcosa a cui tutti, prima o poi, ricorrono.
Come fare non è difficile da capire e, anzi, nascondere le chat WhatsApp è più semplice di quanto si possa pensare e può tornare utile per nascondere messaggi di natura privata e personale ad occhi di curiosi e indiscreti.

Leggi di più
App per spiare cellulare iphone e android

Come spiare un cellulare: le migliori app per Android e iOS

Vi siete mai chiesti come spiare un cellulare?
Nei tempi recenti, le stesse tecnologie che hanno permesso di trasformare le comunicazioni e renderle più rapide ed efficiente, hanno anche comportato una maggiore esposizione a nuovi rischi e la ricerca delle modalità e delle tecniche su come spiare un cellulare sono tra le più effettuate sul web.

Leggi di più
Valore legale dei messaggi email whatsapp e sms nel processo

Valore legale dei messaggi nel processo penale

Sapete quale è il valore legale email, sms, WhatsApp e audio?
Se per qualche tempo questa materia è rimasta nebulosa e incerta, sono intervenute alcune sentenze della Corte di Cassazione a chiarire alcuni aspetti relativi al valore legale email, sms, WhatsApp e audio.

Leggi di più
Chiudi il menu