Sicurezza cellulare 5g

Mobile Security al tempo del 5G

La mobile security sta assumendo un ruolo sempre più centrale in ambito aziendale.

La sicurezza dei dati e delle informazioni di un’azienda, così come quella di un individuo, è fondamentale, tanto che una crescente attenzione sta avendo all’interno dell’organizzazione aziendale la mobile security.

Ciò avviene in quanto la protezione dei dati aziendali deve tener conto anche del fatto che questi circolano ormai anche attraverso i dispositivi mobili utilizzati dai dipendenti per svolgere il proprio lavoro al di fuori della struttura aziendale e dell’ufficio.

Basti pensare che la stessa legislazione sia internazionale che nazionale in materia di protezione dei dati assimila smartphone, tablet e PC aziendali ai server aziendali, imponendone una gestione sicura e affidabile così come lo si richiede per qualunque altro bene aziendale.

Cyber criminali e hacker, infatti, non hanno impiegato molto tempo per trovare il modo di attaccare anche i dispositivi mobili, per cui si è rivelato essenziale proteggerli dalla diffusione di virus, da malware e da ogni sorta di attacco digitale.

Tra le minacce alla mobile security è stata fatta rientrare anche la diffusione della rete 5G ed è proprio di questo che vogliamo parlarvi oggi.

5G cos’è

Partiamo, però, dall’inizio e spieghiamo prima di tutto cosa si intende quando si parla di 5G.

Il 5G è la tecnologia di rete mobile che supererà l’attuale 4G LTE, ma è ancora in fase sperimentale solo in alcune città, per cui si tratta di una rete ancora un po’ instabile e il cui funzionamento è ancora circondato da mille interrogativi.

Più nel dettaglio, quando parliamo di 5G intendiamo riferirci a tecnologie e standard di ultima generazione nel campo della comunicazione mobile e che va ad implementare le versioni precedenti, quali 2G, 3G e 4G

Sarà questa la tecnologia di connessione che presto utilizzeremo su smartphone e oggetti connessi, come auto, elettrodomestici, lampioni, semafori, orologi e così via, in un’ottica di Internet of Things.

Ciò sarà possibile proprio in virtù del fatto che questa rete permette di mantenere più connessioni in contemporanea, senza peccare in termini di velocità e di tempi di risposta.

Rispetto al 4G, il 5G ha delle caratteristiche tecniche molto diverse: una quantità di banda più ampia, maggiore velocità e un diverso modo di gestire comunicazioni e coperture, grazie a frequenze, antenne e tecniche di trasmissione dati completamente diversi da quelli del passato.

Anche l’Italia si sta preparando alla rivoluzione che porterà con sé il 5G, pur essendo ora in fase sperimentale solo in alcune zone della nostra penisola, tra cui la Vodafone a Roma, Milano, Torino, Bologna e Napoli, la Tim a Torino, Genova, Sanremo, San Marino, Bari e Matera, mentre Wind Tre a Prato e L’Aquila.

Ad oggi, si prevede per il 2020 e il 2021 una sua implementazione, tanto da prevedersi una copertura e una quantità di servizi maggiori.

Vantaggi del 5G

Certo, non si può negare che i vantaggi di questa tecnologia saranno notevoli.

Rispetto a quelle precedenti, permette:

  • una maggiore velocità di trasmissione: potenzialmente, il 5G può arrivare fino a 10 Gigabit al secondo; si parla di una velocità di ben 10 volte superiore a quella del 4G;
  • tempi di risposta minori e le prestazioni superiori: i tempi di risposta al comando impartito all’oggetto connesso scenderanno a 1-10 millisecondi, quindi almeno 10 volte meno rispetto agli attuali 50-100 millisecondi de 4G;
  • la possibilità di gestire un elevato numero di connessioni in contemporanea.

Inoltre, incrementeranno i nuovi servizi a disposizione degli utenti!

Svantaggi del 5G

Ogni innovazione, però, porta con sé anche timori su eventuali pericoli per la salute, senza contare che non tutti i modelli di cellulari oggi in vendita in Italia supportano le reti 5G, anche se il loro numero sta aumentando, con prezzi che oscillano dai 400 ai 1300 euro.

I modelli di cui parliamo sono:

  • Huawei  Mate Xs 5G;
  • Huawei  P40;
  • Huawei  P40 Pro;
  • Huawei  Mate 20x 5G;
  • LG  V50 ThinQ 5G;
  • Oppo Reno 5G;
  • Samsung Galaxy S20 5G; 
  • Samsung Galaxy S20+ 5G;
  • Samsung Galaxy S20 Ultra 5G;
  • Samsung Galaxy Note 10+ 5G;
  • Samsung Galaxy S10 5G;
  • Vivo Nex 3 5G;
  • Xiaomi Mi Mix3 5G.

Svantaggi per la mobile security

Tra gli svantaggi più significativi, però, rientrano di certo i rischi connessi alla mobile security e alla privacy.

In particolare, si prevede che saranno messi in circolazione miliardi di telecamere e sensori, che andranno sicuramente a intaccare la privacy delle persone e che, se violate, possono dare accesso a una quantità di informazioni impensabile.

Senza contare che quello che è uno dei vantaggi del 5G, ossia la possibilità di connettere migliaia di dispositivi tra loro a basso prezzo e contemporaneamente, nasconde una pericolosità non indifferente. 

È risaputo, infatti, che ad un aumento della velocità del trasferimento dei dati e dei volumi corrisponde anche un aumento delle possibilità di intrusioni da parte di soggetti terzi malintenzionati.

Ogni dispositivo, infatti, raccoglierà milioni di dati, i quali saranno immessi in rete.

Insomma, le minacce cibernetiche cresceranno in modo esponenziale, in quanto l’evoluzione e l’aumento della connettività di più sistemi nel mondo 5G aprirà la strada a innumerevoli rischi digitali.

Con la diffusione di questa tecnologia, saranno evidenti le carenze e i difetti di apparecchi, framework dei clienti e amministrazioni delle autorità. Questi punti deboli potrebbero rappresentare un ingresso per eventuali aggressori che vogliano danneggiare e compromettere le infrastrutture Telco, spiandone i clienti e deviandone il traffico.

I cyber criminali possono individuare eventuali vulnerabilità, iniettare il malware e iniziare a comunicare con i dispositivi compromessi, facendo partire l’attacco.

Proprio da questa minaccia dovranno difendersi gli operatori di rete mobile, ricorrendo ad un approccio multi livello.

Inoltre, grazie all’elevata velocità del 5G, si rivela ancora più difficile individuare in tempo le minacce, prima che queste causino danni.

In sostanza, gli operatori del settore potranno differenziarsi rispetto agli altri in termini di sicurezza e attraverso la proposta di nuovi servizi attivi su porzioni virtuali delle proprie reti, che dovranno essere configurate ad hoc per operare come reti enterprise 5G virtuali pensate per settori specifici o per applicazioni in ambito aziendale.

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

METTI AL SICURO LE TUE COMUNICAZIONI

Crypty Secure

Crypty Secure

Azienda leader nella sicurezza delle comunicazioni.

Post più letti

ULTIMI POST

NESSUN LOG SALVATO

NESSUNA BACKDOoR

CRYPTY TALK

MESSAGGISTICA E CHIAMATE SICURE CONTRO LE INTERCETTAZIONI
BEST APP

COMPLETAMENTE ANONIMA

CRYPTY BOX

PER NAVIGARE IN MODO SICURO E PROTETTO
BEST APP

ISCRIVITI A CRYPTY NEWS

Ricevi info e news sul mondo della sicurezza delle comunicazioni