privacy smartphone

Backup cellulare: perché è così importante?

Una delle operazioni più importanti da compiere su un dispositivo mobile è il backup cellulare.

Perché è così fondamentale e cosa può accadere in mancanza di un periodico backup cellulare?

In realtà, la “gravità” delle conseguenze dovute ad un mancato backup varia in base all’importanza delle informazioni contenute sul vostro dispositivo, ma si sa, perdere anche solo le foto delle ultime vacanze non è piacevole, figuriamoci veder sparire dati più importanti!

Infatti, dato l’utilizzo del cellulare e di altri dispositivi mobili, ormai diventato quotidiano e sempre più cruciale nella vita di ognuno di noi, su un cellulare sono conservati sempre più spesso dati importanti, la cui perdita può essere davvero un evento odioso, se non addirittura grave, in alcuni casi.

Pensate, ad esempio, all’ipotesi in cui un virus si intrufoli nel vostro cellulare, rendendolo inutilizzabile. In questa eventualità, sarete costretti ad effettuare una formattazione del dispositivo e ciò, il più delle volte, comporta la perdita dei dati salvati su di esso. 

Ancora, può capitare che il vostro cellulare si rompa e che i suoi dati siano irrecuperabili. 

Magari, non vi trovate avanti al rischio di una perdita dei dati, ma più semplicemente volete liberare e alleggerire un po’ la memoria del vostro dispositivo, per aumentarne le prestazioni, ma in questo caso perché perdere i dati cancellati? Potete ricorrere ad un backup, così da liberare la memoria, ma conservare separatamente foto, video e altri dati che occupano spazio.

Insomma, in queste e in altre occasioni, a meno che non abbiate già predisposto un accesso agli stessi tramite un sistema di cloud o di memoria condivisa, può tornarvi utile avere una copia dei vostri dati contenuti sul cellulare.

Come è possibile averla? Proprio attraverso un backup cellulare.

Questo sistema, infatti, vi permette di avere una copia di tutti i dati che desiderate, così da poterli ripristinare in seguito sul vostro dispositivo o su un nuovo dispositivo.

Eseguire un backup cellulare non è difficile, richiede poco tempo ed è consigliato dedicarvisi periodicamente, così da avere una versione aggiornata dei dati per voi più importanti disponibile su una memoria esterna fisica o cloud.

Vediamo come si fa un backup e ogni quanto è consigliato farlo.

Come fare il backup

Backup delle foto e dei video

Tutti siamo legati alle foto che scattiamo e ai video che registriamo, dai selfie alle foto e ai video dei momenti più importanti ed è per questo motivo che averne una copia ulteriore oltre a quella sul cellulare può essere utile.

I sistemi Android e iOS prevedono il caricamento automatico sul cloud delle immagini presenti sul cellulare, così da poter accedervi in ogni momento e da ogni dispositivo, connessi dal proprio account personale.

Android può contare, infatti, su Google Foto, mentre per gli utenti Mac e Apple vi è disponibile iCloud.

Backup delle chat di WhatsApp

In molti casi, tramite WhatsApp si scambiano informazioni importanti, sia personali che legate al proprio ambito lavorativo, per cui procedere ad un backup anche delle conversazioni WhatsApp può essere utile.

Per farlo, bisogna accedere alle impostazioni dell’app e impostare la destinazione che preferite per il salvataggio delle conversazioni, ad esempio è possibile optare per Google Drive.

In questo caso, però, i file multimediali ricevuti e inviati vengono salvati in una cartella sul cellulare in uso, per cui, in caso di rottura, si rischia di perderne la copia.

Un’altra possibilità è cancellare la cartella dei file multimediali: in questo modo, i file multimediali vengono persi, ma restano almeno le conversazioni nella parte testuale, con la possibilità di salvare separatamente i file più importanti.

Backup dei contatti

Un altro elemento utile da salvare sono i contatti della rubrica.

È possibile mettere a riparo anche questi e in modo automatico.

Infatti, per gli utenti Android, il salvataggio avviene in modo automatico sincronizzando il cellulare con l’account di posta elettronica di Gmail, mentre allo stesso modo è possibile farlo per gli utenti iOS attraverso il sistema iCloud.

Quando fare il backup

Per quanto riguarda le tempistiche per un backup, queste variano a seconda della mole di dati da salvare, ma ciò che conta è la frequenza di esecuzione.

Infatti, il consiglio è quello di eseguirlo ogni volta che abbiate salvato sul vostro cellulare dei dati importanti o a cui siete interessati e che non volete perdere. 

In ogni caso, prendete l’abitudine di eseguirlo almeno una volta al mese, in modo da mettere a riparo i vostri dati e da averne sempre a disposizione una copia aggiornata.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

METTI AL SICURO LE TUE COMUNICAZIONI

Crypty Secure

Crypty Secure

Azienda leader nella sicurezza delle comunicazioni.

Post più letti

ULTIMI POST

NESSUN LOG SALVATO

NESSUNA BACKDOoR

CRYPTY TALK

MESSAGGISTICA E CHIAMATE SICURE CONTRO LE INTERCETTAZIONI
BEST APP

COMPLETAMENTE ANONIMA

CRYPTY BOX

PER NAVIGARE IN MODO SICURO E PROTETTO
BEST APP

ISCRIVITI A CRYPTY NEWS

Ricevi info e news sul mondo della sicurezza delle comunicazioni